10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

1 – Farsi più di una doccia al giorno

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

2 – Passare il filo interdentale e lavarsi i denti a lavoro

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

3 – Sedersi al ristorante uno accanto all’altro anziché di fronte

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

4 – Mangiare la pizza con le posate e aggiungere olio d’oliva (o il ketchup come fanno a Rio) sulla pizza

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

5 – Andare al ristorante che serve cibo al chilo, mettere tutto nello stesso piatto e mangiare tutto insieme: insalata, pasta, carne, riso, fagioli, contorni vari e frutta

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

6 – Chiamare tutti per nome o soprannome, perfino il presidente della Repubblica

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

7 – Buttare la carta igienica in un cestino accanto al wc

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

8 – Fissare l’orario di una festa ed essere consapevoli che le persone arriveranno almeno 2-3 ore dopo

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

9 – In una conversazione, domandare sempre come prima cosa “tutto bene?”

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

10 – Concludere qualsiasi conversazione di persona, al telefono o per email con “abbracci” o “baci”, anche con gente sconosciuta

10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani9

Leggi anche:

Dieci ottime ragioni per non trasferirsi a vivere in Brasile

Dieci buoni motivi per trasferirsi a vivere in Brasile

40 motivi per i quali uno straniero odia vivere in Brasile

51 thoughts on “10 cose che gli italiani non capiscono dei brasiliani

  1. Essere dotati di svariati materassi (solo materasso senza letto) nascosti dietro gli armadi per ospitare famiglia e amici.

  2. perche:
    1. perche em Brasile fa molto caldo, i gorni sono caldo, ma umido.
    2.perche dotore dentista a detto che devemo fare cosi..
    3; per vedere se no hai un ladro vicino.
    doppo scrivo per parlare di nr. 4/5/6/7/8/9/10

    1. 1-Siamo molto pulito
      2-Godiamo di avere una bocca pulita e alito fresco.
      3-Ci sono ladri ovunque.

      1. Beatriz, “innanzitutto” si scrive insieme. Prima di cercare di correggere gli altri fai una cosa più difficile: correggi te stessa. E se invece di solo appuntare gli errori, cosa dici di insegnare la forma corretta? Sono brasiliana anch’io e non capisco perché attaccare qualcuno solo che magari sta imparando la lingua. Diamoci una mano. Saluti!

  3. Io sono italiana e vivo in bahia da due anni….. io non capivo questa cose specie quella di gettare la carta igienica nel cestino, ancora adesso mi è strana come cosa

    1. Questa “usanza” deriva dal fatto che in passato i water ovvero il vaso sanitario era una sorta di imbuto con la parte rivolta verso la tubatura di scarico molto ma molto piccola e di facile “intupimento”. Altra ragione deve essere ricercata anche nella relativamente recente rete fognaria che in alcuni casi è ancora totalmente inesistente per cui almeno una parte del residuo veniva, ed ancor oggi viene, buttata nel cestino di fianco al vaso.

    2. anche a ,e mi sembra strano, dopo che sono tornata D’italia, mi faccio ancora questa domanda, ma perché facciamo questa schifezza?

    3. Sono Italo Brasiliana e non mi piace gettare la carta igienica al cestino.
      Non mi piace mangiare tutto insieme. Mi piace bagno e andare al dentista.

  4. Il punto 1 ha anche il suo rovescio, infatti non è difficile imbattersi in brasiliani che ritengono gli europei (e quindi anche e forse soprattutto gli italiani) un popolo di sudici. Questo perchè secondo loro è inconcepibile non fare una doccia appena svegli, un’altra non appena si rientra in casa, un’altra prima di andare a letto (e questo è il minimo indispensabile). Ovvio che i brasiliani che hanno conosciuto l’inverno italiano si sono ricreduti ed adattati alle esigenze delle temperature rigide.

    Per il ketchup sulla pizza, io conosco un mare di italiani che lo fanno e che non hanno mai conosciuto ne il brasile ne i brasiliani.

    Per quanto riguarda la festa invece, più che l’orario del tutto orientativo ciò che non riusciremo mai a capire è il perchè se viene invitata una persona, questa si senta in diritto di co-invitare tutti i suoi parenti fino al terzo grado!!!

    1. No, il ketchup sulla pizza no! Mai visto fare in Italia, ma neanche dai ragazzini. Eddai!

  5. Punto 10… secondo me nessun italiano potrà mai capire perchè si rivolgono anche a sconosciuti con aggettivi tipo: “amigo” “amor” “meu filho” “companheiro” “camarada” etc etc etc

    1. Hanahahahahahah hai ragione!!! Ma e questo il calore brasiliano !! Non c’è spiegazione , infatti!

    2. In italia, c’è chi usa rivolgersi a sconosciuti con “amico” “bello”, ma non tutti (io di sicuro no) gradiscono. La disponibilità ad ascoltare le persone non include l’eccessiva confidenza.

  6. Spiego il Punto 10: Il brasiliano come sapete, in genere, è amichevole, è allegro… divertente… è uno che accoglie senza pregiudizi definitivi.
    Ciò vuol dire, che vuole far amicizia… che non vuole ferirti con le parole. Che vuole farti un discorso tranquillamente, anche se c’è qualcosa che non va. Tante volte questo è anche un problema. Il brasiliano non sa’ essere forte, deciso nella parola, e dimostrare che non è accordo con quello che pensi, fai, o sei. Giusto perché non vorrebbe ferirti.
    Quindi, comincia, o finisce un discorso come se fosse uno con cui hai un rapporto d’amico. Con cui puoi parlare tranquillamente senza aver bisogno di litigare. Ovviamente, ci sono le eccezioni! Hahaha

    1. Interessante vedere come siammo visti .. sono d’accordo con tanti opinione dai Italiani perché dopo esserci vissuta in Italia anche io non capisco certe atteggiamenti italiani oppure capisco ma non vedo senso. Importanti è accettare la diversità! !

  7. Il testo ha qualcosa di vero e qualcosa di inventato (o non correttamente percepito).
    Qualche esempio:
    – Vivo e lavoro in Italia da molti anni, e vi garantisco che in ufficio diversi colleghi italiani si lavano i denti dopo pranzo.

    – Non è vero che in Brasile la regola è lavarsi più volte al giorno, così come non è la regola che in Italia la gente non si lavi spesso.
    Qualche dritta sull’italiano:
    Chilo, con CH (non quilo)
    “Marcare orario” non esiste in italiano , si da appuntamento.

  8. Le spiegaziini sui commenti numero 3 non sono giuste!
    Ci sediamo fianco a fianco perché siamo amanti del contato fisico anche mentre mangiamo.
    La doccia più volte al giorno, oltre che per il gran caldo, è un fattore culturale. Da noi ci si lava tutti giorni ,
    Siccome mangiamo a lavoro e bisogna lavarsi i denti ogni qualvolta si mangia, lo facciamo anche a lavoro. Questa risposta spiega anche la numero 10 e la 1.Se ci piace tanto i baci e abbracci e il rapporto ravvicinato con gli altri, dobbiamo avere i denti ed il corpo sempre puliti.
    4 e 5 cultura
    6 abbiamo nome e cognome e li usiamo!
    7 il Brasile è un paese giovane e povero! La carta igienica meno costosa non è bio degradabile.
    Meno cose si buttano nel wc, meno deve svuotare la fognatura. Però mi fa un po’ senso!
    8 il tempo da noi è molto relativo e i ritmi molto lenti! Per il lavoro ci si ‘impongono orari, per divertirsi ogni ora è buona! Tanto le feste durano una vita!
    9 preoccuparsi del benessere altrui è cosa buona e giusta! Qui in Italia ancora prima di sapere come l’altro si chiama ci si interessa di sapere che lavoro fa! Noi non viviamo per lavorare e si, lavoriamo per vivere, pertanto è più utile chiedere all’altro come sta piuttosto che di cosa si occupa!
    10 sono stato chiaro? Ok un bacio! Non c’è niente più bello dei baci e degli abbracci! L’abbraccio al contrario delle altre cose si multiplica al dividerlo. Io ti do un abbraccio e ce ne andiamo tutti i due a casa con un abbraccio!io con il tuo e tu con il mio!
    Aggiungo qualcun’altra stranezza
    1Ascoltiamo la musica altissima e parliamo più alto della musica per sentirci, ma nessuno abbassa la musica.
    2 I vecchi da noi sono sacri
    3 facciamo la doccia anche prima di andare al mare
    4 quando ascoltiamo una canzone che ci piace baliamo anche senza volerlo
    5 laviamo l’automobile ogni sabato
    6 facciamo pulizia a fondo in casa ogni settimana mentre qui si fa in primavera
    7 aiutiamo gli anziani ad attraversare la strada
    9 mangiamo cibi invernali a piena estate
    10 le nostre donne coprono più i seni che non il culo!
    Siamo un popolo davvero strano

    1. Sei stato davvero bravo. Sono nipote di italiani, tutti i miei nonni. Amo l’Italia però siamo diversi. Così!

  9. Sono stato a san paolo 2 volte…molte cose già scritte sono vere. Di certo i brasiliani sono molto ospitali ed affettuosi e devo ammettere che dimostrano molta simpatia ed interesse per gli italiani. p.s. anche io faccio almeno 2 volte al giorno la doccia…anche in inverno…

  10. Cari colleghi italiani, ogni cultura è unica. Pertanto, i costumi che sono comuni a noi sono estranei a voi. E viceversa! Inoltre, viviamo in un paese tropicale dove si trova la temperatura comuni superiori ai 30 gradi. In estate, a volte prendo tre bagni! Peggio era se fossimo maleodoranti!
    Tra l’altro, tutti i miei nonni provenivano da Italia o nati da genitori / madri italiane! E da quando sono arrivati qui, per entrare in contatto con altre persone e lo spazio, hanno sviluppato nuove abitudini!
    Questo è tutto!
    Sarebbe bello se si tenta di capire un po ‘di più l’italo-brasiliano (secondo le leggi italiane, gli italiani come voi) e meno le persone dell’oriente!
    abbraccio
    Samuel

  11. Condivido totalmente le affermazioni di Carlos Augusto. Frequento il Brasile per lavoro dal 1991 , prevalentemente nel Minas Gerais e devo dire che mi ci sono sempre trovato benissimo. Sarà che ho molto spirito di adattamento ma mi sento orgoglioso quando mi definiscono “più brasiliano di molti brasiliani”. Ho un sacco di amici e la saudade già mi pervade sulla strada del ritorno in Italia. É vero, c’è corruzione (l’Italia è tutta corrotta), violenza e altri pericoli ma non vedo alcuna differenza rispetto alle nostre grandi città. Inoltre il mio paese a volte mi fa vergognare di essere italiano mentre laggiù non mi devo vergognare di nulla. Meglio di così…
    p.s. se Dio vuole fra due settimane ci tornoooooooooooooo

  12. 1 – Brasile si trova in una zona molto calda e umida, causando quello che la gente suda molto, non risolve l’uso solo deodorante e profumo.

    2 – La raccomandazione di organizzazioni sanitarie mondiali e Odontoiatria, consiglia l’igiene orale dopo i pasti.

    3 – Il solito sedersi accanto all’altra è solo quando si tratta di una coppia, di rimanere più uniti.

    4 – mangiare la pizza con posate e persino aggiungere ketchup è davvero molto strano, lo ammetto!

    5 – Mescolare tutti i tipi di cibo sul piatto in ristoranti che servono per chilogrammo, è giustificato per due motivi, si tratta di “servizio selfie” ristorante (solo immaginare la quantità di piatti da lavare) non succede nel ristorante “La La Carte “.

    6 – Si tratta di una questione di abitudine ereditata della nostra colonizzazione portoghese.

    7 – Questo è un altro costume sbagliato ereditato da un momento in cui anche noi non abbiamo avuto un sistema di “servizi igienico-sanitari di base” appropriata.

    8 – La stragrande maggioranza dei “brasiliani”, spesso maleducato e non rispettano gli orari (è veramente rattrista).

    9 – Un altro personalizzato senza spiegazione!

    10 – Un altro costume brasiliano, per mostrare simpatia senza fare alcuna discriminazione

  13. Scrivo io 10 COSE CHE GLI BRASILIANI NON CAPISCONO DEI ITALIANI… 1 festa vuoi dire abufa di tibo anche se non a più fame.. 2 uomini mammone che no lasca la mammina .3 al 15 anni e tropo giovani per lavorare , ma è adulto per fumare. 4 per una mamma e vergogna alattare suo bambino al pubblico !, però prende sole sensa parte sopra del costumi e normale.. 5 la cosa più brutta pulire il naso facendo tanto rumore seduto al tavolo in questo altre mangiano. 6 fare bagno una volta alla settimana. 7 italiani se piove non escono di casa. 8 puontalita abisoluta… 9 figli dagli di tu ai genitore. 10 peggio di tutto e le bestemia., nn capisco un paese come Italia cattolica , chiamare la madonna di putana e dio di porco. Questo ultimo mi fa venire brividi .. veramente non capisco!!!

    1. 1. La maggior parte delle persone alle feste passa a raccontar balle con un bicchiere di “non so nemmeno che cos’è ma era intonato con la cravatta” e non è che mangi tanto.
      Alle feste comandate, quelle sì, c’è chi s’ingozza di cibo ma la tendenza si sta invertendo.
      2. la causa è essenzialmente economica, tanto che ci sono anche donne che restano in casa: il lavoro è spesso precario e sottopagato.
      3. Con meno di 18 anni, non si può fumare. Chi vende o fornisce sigarette a un minore commette un reato. Però, a 15 anni può imparare un mestiere, come apprendista. Che, poi, alcuni giovani preferiscano avvelenarsi anziché imparare a fare qualcosa, è un male universale.
      4. Raro vedere entrambe le cose (la seconda, ancora più rara, ormai è passato di moda) , ma nessuno si scandalizza, né per l’una, né per l’altra situazione.
      5. Mai capitato di assistere a scene del genere. Comunque, anche senza rumore mi darebbe fastidio, per una questione d’igiene: se hai bisogno impellente, alzati, soffiati il naso, casomai lavati le mani e torna a tavola.
      6. Si sbaglia: facciamo il bagno alle feste. Scherzo, ovviamente.
      Il bagno si fa poco: si preferisce la doccia e, ormai, la si fa ogni giorno.
      7. Davvero? In Italia, quindi, si campa di rendita? Si esce! Si esce!
      8. Vero, in parte.
      9. Si dà del tu ai genitori, agli zii, ai nonni, ai parenti collaterali (fratelli, cugini), amici, coetanei, se si è giovani. In altri casi, si usa il lei (o il voi in alcune aree del Sud). In compenso, non si usa chiamare per nome estranei, per esempio le autorità, il medico, gli insegnanti, ecc. Non vedo dove sia il problema.

  14. Paesi chi vai usanza che trovi. Rispetare non criticare .guardare i propi difetti e abitudine. Altrimente anche noi Brasiliani possiamo dire di cotto e crudo su gli italiani.
    visto tutto ciò come mai sieti ancora ad sposare donne Brasiliane???? Baci !!! “Buon giorno “e “ciao come stiai “. si usa anche qua in italia. In que mondo vivi????

  15. Comunque, anche in Italia si mangia la pizza con le posate!!!!!!!
    Veramente l’abitudine di fare uno o più di uno bagno al giorno è stata introdotta dagli ebrei portoghesi, i primi portoghesi in Brasile. Scapati e inviati per forza dalla Santa Inquisizione. Dicono che sono degli Indios, ma non è vero! La Legge mosaica ha sottolineato la necessità per il Popolo di Dio essere pulito in senso spirituale e fisico. Gli israeliti erano soggetti a varie forme di impurità che dovevano essere purificati dal corpo fare il bagno e lavare i loro vestiti. – inquisizioni 11: 28; 14: 1-9; 15: 1-31; inquisizioni 23:10, 11. Geova Dio è totalmente puro e pulito. Così i sacerdoti e i leviti dovevano lavarsi le mani e i piedi prima di avvicinarsi il suo altare, sotto pena di morte. – Esodo 30: 17-21.
    Il brasiliani hanno anche l’abitudine di polirsi le mani, prima di mangiare o di usare il tovaglioli per mangiare i panini. Io AMO mangiare tutto nello stesso piatto, perché è più saporito e meno noioso!!! Però non mi faccio problema in mangiare i primi e i secondi separatamente, all’italiana o alla francese, negli ristoranti o in altre situazioni! La carta igienica veramente nel cestino è per forza, dopo si fa abitudine non tanto piacevole, perché causa delle fognature (devo ancora ricercare cosa succede, già che non sono sicura in cosa consisti) . Lavarsi i denti nel lavoro è un’ abitudine più tosto recente, circa da due decade, una sana e saggia evoluzione! In Italia è triste vedere le signore con la pelliccia e diamanti però con i denti marci! Questa cosa mi spaventava! Fa schifo!

    1. Curare l’igiene orale è fondamentale e lo si fa anche in Italia, visto che non farlo provoca molto dolore anche al portafogli. L’importante, però, è che tale cura non si trasformi in qualcosa di compulsivo che spinga a lavare i denti dopo ogni assunzione di cibo.

  16. io anche con la temperatura 10 ° sotto zero continuo a fare la doccia per uscire(non sempre!) e il bagno per dormire(quasi sempre), perché è rilassante, passa il freddo e non mi importa il quanto devo pagare di gas! Fare il bagno per noi brasiliani è anche come pregare “scarica l’energie negative” e dopo il bagno idratare il corpo è piacevolissimo! Vero, facciamo il bagno anche prima di andare al mare, per prendere un bronzato più uniforme e anche dopo che arriviamo dalla spiaggia, però preferiamo farlo a casa nostra in privacy!

  17. Bom..antes de mais nada ,mesmo conhecendo bem a Italia,fazendo negocios a anos, nunca entendi como eles nao conseguem entender que cada país tem suas coisas positivas e ruins.
    Nos negocios,eles sao um desastre no Brasil, com raras exceções…se eles entendessem a VISAO dos brasileiro ,que os conhecem ,sobre eles, falariam bem menos bobagens

  18. Tolta la carta igienica ed il ketchup sulla pizza non vedo nulla di anormale. Forse queste differenze esistono anche fra italiani. Di dove siete voi? Barbara

  19. Non sono mai stata in Brasile, ma mi riconosco molto nel punto 1 e 2.
    Mi faccio la doccia ogni giorno appena sveglia , dopo lavoro o dopo una giornata fuori , anche prima di andare al mare o in palestra. Se devo stare una giornata fuori, porto lo spazzolino con me . Non ci trovo niente di male , e anche in Italia credo che la maggiorparte della gente sia così attenta all’igiene. Almeno in Puglia ??

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *