Lo stipendio in Brasile: tabella completa degli stipendi medi

Conoscere il corrispettivo del proprio stipendio in Brasile è un’informazione molto preziosa per chi intende cambiare vita e trasferirsi nel gigante sudamericano. Ma proprio perché il Paese è un gigante, territorialmente parlando, gli stipendi in Brasile variano molto tra una regione e l’altra.

stipendio in brasile

In generale, nelle grandi città brasiliane gli stipendi medi sono più elevati che nei medi e piccoli centri, ma anche il costo della vita è superiore. Un’altra differenza notevole è quella che si riscontra tra le città del sud e del sudest, dove gli stipendi e il costo della vita sono molto più elevati, rispetto a quelle delle regioni del nord e del nordest.

>> 5 siti utili per calcolare gli stipendi in Brasile in base alla professione

>> Calcola il costo della vita in Brasile

Il Brasile stabilisce ogni anno il salario minimo nazionale, ovvero un valore sotto il quale un lavoratore non può essere pagato. Tale soglia in realtà è molto bassa (nel 2012 è pari a R$ 622,73), almeno quattro volte inferiore allo stipendio necessario per condurre una vita dignitosa. Ogni anno il governo aggiorna il salario minimo nazionale al netto dell´inflazione: l´aumento è quindi lento ma costante.

Molte categoria professionali godono anche di un piso salarial, ovvero uno stipendio minimo che deve essere corrisposto per quel tipo di mansione. Il piso salarial è definito dalle contrattazioni tra i sindacati dei lavorati e quelli dei datori di lavoro. Le imprese sono obbligate a rispettare il piso salarial solo se il dipendente è stato assunto per svolgere la mansione per cui possiede un diploma di laurea o una specializzazione: ad esempio, un ingegnere assunto come ingegnere non potrà essere pagato meno del piso salarial della sua categoria professionale; ma se l’ingegnere viene assunto per svolgere un´altra mansione (ad esempio venditore), l’azienda non è obbligata a rispettare il piso salarial della categoria degli ingegneri e potrà quindi pagare il lavoratore molto meno.   

Per conoscere il valore medio dello stipendio in Brasile, l’istituto di ricerca Datafolha divulga periodicamente una relazione. Ecco alcuni stipendi medi in Brasile (i dati sono del 2010, ma l’istituto Datafolha ha calcolato una crescita media dell’8% sui salari nel 2011):

Architetto R$ 4.135

Ingegnere Civile Junior R$ 3.533

Psicologo R$ 2.577

Cuoco R$ 1.193

Meccanico R$ 1.480

Questi sono solo alcuni esempi: per conoscere il corrispettivo del vostro stipendio in Brasile in questo post trovate 5 siti che riportano gli stipendi in Brasile sempre aggiornati.

54 thoughts on “Lo stipendio in Brasile: tabella completa degli stipendi medi

    1. Sí, secondo quello riportato da Datafolha: gli stipendi non considerano prêmios, benefícios, comissões, horas extras, adicional de periculosidade e encargos sociais. Abraços!

  1. il salario minimo è 690,00 reais,infatti,devi spiegare che il salario minimo viene sempre incrementato da vale trasporte,vale refeçao e comissoes,per lavori cosidetti umili arriva 1100-1500 REAIS invece per lavori qualificati,viene incrementato da plano de saude e odontoiatra e prêmios,quindi il salario medio brasiliano è di 1600 reais……………fermo restando che è minore ovviamente di quello europeo…………

    1. C’´e qualosa che non torna nei tuoi conti. Mia moglie fa un lavoro “umile”, guadagna un salario minimo – vale refeção e vale transporte, ma il suo stipendio arriva malapeno a 755,00 R$, quindi niente a che vedere coi 1100/1500 R$ che tu dici.

  2. Il piso salariale di 622 mi sa che é quello di San Paolo, da quel che mi hanno detto in ogni stato cambia appunto adeguandosi al costo della vita locale. Gli importi di datafolha dovrebbero essere lordi, nel senso che non includono tutti i benefici e extra che hai detto te, ma devono ancora essere scontati delle tasse. Normalmente qui in Brasile gli stipendi sono sempre dichiarati lordi.

  3. Noto con piacere che il mestiere del cuoco è pagato una miseria, meno ancora del meccanico.. e ci mancava pure che fosse ben pagato, viste le schifezze che combinano (vedi pizza catupiri)!!

  4. Ciao, ho letto gli stipendi su Datafolha ma c’è qualcosa che non mi quadra, sbaglio o gli infermieri dice che hanno uno stipendi medio di 2000 euro e che sono considerati come un livello superiore mentre ad esempio i programmatori informatici sono un livello medio ?
    Non ci capisco più nulla, ma allora perchè vengono a fare gli infermieri in Italia ?

    1. Ci sono vari livelli di infermieri, così come ci sono vari livelli di programmatori. La terza colonna indica lo stipendio medio, il cambio euro real oggi è di 2,5. Considera che i dati sono del 2010, quindi non sono proprio aggiornati.

      1. Grazie della risposta, volevo capire se questi stipendi comprendono già l’assistenza sanitaria, il tfr come lo abbiamo noi, la 13° mensilità, buoni pasto ecc. per capire quanto si possono realmente comparare con i nostri.

  5. Ciao ragazzi! Io sono un webmaster è ho 3-4 siti ben frequentati. riesco a percepire con la pubblicità tra i 1300 e i 1800 euro al mese. Siccome è un lavoro che si può fare da ovunque è visto che in italia non ho molte cose che mi ci tengono (amici etc..) volevo provare ad andarmene all’estero per qualche anno in un paese dove con 1500 euro al mese si vive bene. Pensavo al brasile ma vedendo i salari e i costi in giro non ce proprio tantissima differenza. Voi cosa mi consigliereste?

  6. Il Brasile è un paese 28 volte più grande di Italia con una realtà sociale ed economica diversa. Al centro-sud si vive come in Belgio e l’Olanda (prima della crisi), già gli stati del nord-est e da nord ci sono paesi che manca elettricità ancora. Il salario minimo è un importo pagato a coloro che non hanno esperienza o laurea e offre le condizioni minime per i poveri (povero brasiliano). Il “piso (= pavimento) salarial” è il minimo per ogni categoria profissionista. Va aggiunto che sia il lavoratore con il minimo quando il profissionista laureato, l’aumento di stipendio viene conforme il lavoratore svolge il suo lavoro. In Europa si comincia a pensare lo stesso principio che si pratica in Brasile e in altri paesi. Il valore di un salario minimo è molto basso nelle grande città e Capitale. Da alcuni anni, le industre stano le città di medie dimensioni che offrono praticamente gli stessi vantaggi della metropoli e il costo di vita è minore. Te suggerisco di fare qualche ricerca in questa realtà che è effettivamente la grande novità per il Brasile: il decentramento (economica, del lavoro..). Intorno a te ci sono grandi città su questo: nel “Vale do Paraíba” (São José dos Campos, Taubaté…), Bragança Paulista, Campinas … Nella mia terra, il “Sul de Minas” le proposte di lavore sono tantissime con le città di Extrema, Pouso Alegre …
    Ho fatto un piccolo ritratto tra l’Italia e la Regione (Estado) di São Paulo
    São Paulo Italia
    Area – 248.209 km² – 301 338 km²
    Populazione – 41.252 milioni – 60.303 milioni
    PIL – R$ 1,248 trilioni – US$ 1,828 trilioni
    PIL (Per capita) – R$ 30.243 – US$ 30.165
    HDI – – 0,833 – 0,881
    GINI – – 0,46 (Brasil 0,51) – 0,32

    1. ————————São Paulo—————-Italia
      Area—————– 248.209 km²————-301 338 km²
      Populazione——– 41.252 milioni———- 60.303 milioni
      PIL——————- R$ 1,248 trilioni——–US$ 1,828 trilioni
      PIL (Per capita)—- R$ 30.243—————-US$ 30.165
      HDI—————— 0,833——————— 0,881
      GINI —————- 0,46 (Brasil 0,51)——- 0,32
      Forse adesso viene meglio

  7. ciao a tutti.
    ad ottobre mi trasferirò per lavorare a caxias do sul (rio grande do sul).
    vorrei sapere quale può essere una paga ok per un tecnico industriale.
    grazie

    1. Ciao Mario! Non dici esattamente quale è la tua specializzazione, quanti anni hai di esperienza e quale titolo possiedi.
      Diciamo che se sei un perito elettronico o affine, e hai almeno 10 anni di lavoro specializzato alle spalle, puoi aspettarti di guadagnare da 8.000 a 12.000 reais LORDI al mese. La tassazione è del 27%.

  8. ciao a tutti sono un architetto e vorrei trasferirmi in brasile …. qualcuno puo darmi delle indicazioni???

  9. Ciao Andrea,

    mi chiamo Massimiliano, ho 35 anni e vivo a Rio de Janeiro da un anno, lavoro come dipendente di una società multinazionale che opera nell’oil&gas.

    Sono laureato in ingegneria e ho un contratto locale come manager.

    Vorrei fare una precisazione per quanto riguarda l’argomento degli stipendi medi: in realtà, per personale qualificato (ovvero con un diploma tecnico o una laurea italiana) gli stipendi, almeno nelle grandi città brasiliane, sono di molto superiori a quelle di qualunque altro paese nel mondo (Germania, Cina, USA, e ovviamente, Italia). Ovviamente anche il costo della vita è molto più alto, ma diciamo che in linea di massima si può guadagnare il doppio rispetto all’Italia (parlo di stipendio netto). Anche in termini di benefit e di trattamento sul lavoro, il Brasile può offrire condizioni di gran lunga migliori dell’italia.

    Un altro punto a favore del sistema brasiliano è la tassazione, che in totale, raggiunge appena il 27%.

    Aspetti a sfavore sono il grande traffico, la burocrazia che è MOLTO PEGGIO DI QUELLA ITALIANA (provare per credere!), la criminalità esiste ma è comunque sporadica e in diminuzione.

    Una fonte aggiornata e molto dettagliata sui vari stipendi la puoi trovare sul sito della rivista brasiliana “Exame”, vedi qua le varie categorie:

    http://exame.abril.com.br/carreira/ferramentas/tabela-de-salarios-rh/?empresa=financeiro

    Come puoi vedere ci sono molti stipendi nel settore finanziario che raggiungono, per la dirigenza, 500.000 o anche 1 milione di reais all’anno.

    E’ importante sottolineare che, a differenza dell’Italia, quando si parla di stipendi, si parla sempre dello stipendio LORDO. Quindi a queste cifre bisogna togliere un 27%, ma alla fine restano sempre cifre molto cospicue (200 o 300 mila euro NETTI all’anno).

    Un ultimo punto, importantissimo, è che per uno straniero (es. italiano) non sposato con una brasiliana, è ESTREMAMENTE DIFFICILE (se non impossibile) ottenere un posto di lavoro in una grande azienda, poiché è necessario avere il contratto PRIMA di entrare in Brasile, e entrare direttamente con il visto di lavoro concesso alla specifica azienda che vi assumerà.
    La conoscenza PERFETTA, scritta e parlata, della lingua portoghese è ovviamente un must.

    Questo è possibile solo nel caso, come quello del sottoscritto, di assunzioni già concordate anticipatamente all’interno di grandi aziende multinazionali.

    1. Grazie mille Massimiliano per aver raccontato la tua esperienza personale e per le utilissime informazioni che, sono sicuro, serviranno a molti lettori. Um abraço!

    2. Sarei interessato ad avere informazioni più approfondite sull’azienda per la quale lavori, il settore mi piace molto, io sono di Siracusa dove abbiamo un grosso indotto petrolchimico, ho già lavorato in questo settore e vorrei potermi mettere in contatto con te, grazie attendo tue nuove.Cordiali Saluti
      Gianluca

    3. Ciao Massimiliano,
      Sono un collega ingegnere che attualmente lavora in Danimarca su un grosso progetto pubblico, con una posizione Manageriale.
      Sarei interessato a mettermi in contatto con te, pupi dirmi come fare? Mi chiamo Luca.
      Grazie
      Saluti
      Luca

    4. Io come ingegnere civile in Brasile sao paulo non ho mai visto neanche sentito in quese cifre.
      il Brasile è uno dei paese più violento al mondo.
      la criminalità si vede tutti i giorni in qualsiasi città del paese. Gli stipendi sono bassissimi e credetemi più bassi del stipendio italiano. Infatti ho molato tutto in brasile e oggi tornato in italia faccio lo street food. Sono molto più contento e ando tranquillo per le strade con la mia famiglia senza la paura di essere rapinato o ucciso.

  10. ciao ragazzi… la tabella esterna non si apre… qualche aiuto per favore?

  11. Ciao mi chiamo Giuseppe ho 34 anni con 15 anni di esperienza nelle forze armate con 2 missioni oltre alla base addestrativa militare ho anche un incarico come opertore telefonico.Vorrei andare a vivere con la mia moglie in Brasile lei è di Colatina ES.Mi chiedevo sarebbe possibile passare in qualche posto lavoro simile dato che amo il mio ambiente lavorativo.Ringrazio anticipatamente di una vostra risposta

  12. Gorizia,13.08.2014

    Ciao michiamo Aleksander ho 39 anni vivo in italia nella città Gorizia sono disoccupato da 4 anni,ma attualmente sono organista liturgico concertante titolare nella chiesa di S.ignazio e vorrei sapere se andando in brasile cioè nella città di nome Anàpolis dove io da 2 settimane ho conosciuto una ragazza brasiliana che attualmente vive a Milano cioè quanto guadagna un’organista titolare in una parrocchia?
    Vi ringrazio anticipatamente di uan vostra risposta positiva e potete rispondermi via email :
    aleksnderpribik@yahoo.it.
    Grazie

    cordiali saluti
    Aleksander Pribik

  13. scusate l’intromissione, ma guadagnare 12.000 reais netti al mese in una città come san paolo è considerato medio o altro come stipendio?

  14. vorrei conoscere il salario mensile di una segretaria esecutiva bilingue in Rio di Janeiro nel 2011/2012. grazie

  15. vorrei sapere quanto percepisce una pensionata di 57 anni in Rio de Janeiro che ha esercitato l’impiego di segretaria dal 1988 al 2012. grazie

  16. ciao Andrea. Mi è stato proposto di trasferirmi in Brasile, precisamente a Serra (ES), ma non ho la più pallida idea di quanto sia il salario del lavoro che io ho fatto qui in italia. Sono un operatore cnc e molte volte ho fatto l’autista.
    Graziee

  17. Ciao Andrea,

    Mi han proposto uno stipendio di 7000 reais mensili (lordi) a taubate . Come è come stipendio?

    Grazie

    1. Per Taubaté non è male, ma non sono nemmeno tantissimi considerando che sei un lavoratore expat, lordi poi. Poi dipende dal lavoro. L’assicurazione sanitaria è inclusa (per te, moglie e figli se ce li hai)? Ti danno la macchina aziendale? L’affitto chi lo paga?

      1. Mi assumerebbero come auditor in una società. Niente macchina e niente affitto. Ho 26 anni niente figli ne moglie 🙂

        Quanto sarà al netto?

        1. Saranno 5 mila netti. Però fatti pagare l’assicurazione sanitaria dall’azienda e chiedi un piano top, che ti copre praticamente tutto. Se te lo devi pagare tu, costa.

  18. vorrei trasferirmi in Brasile faccio l infermiera …
    Qualcuno mi puo dire come fare….grazie

  19. Buongiorno andrea,
    è da un po’ che mi interesso del brasile perchè mi piace il posto, le sue spiagge il sole, anche le ragazze che ci sono lì. Insomma se dovessi trasferirmi sceglierei il Brasile per questi fattori. E fino a qui tutto bene.
    Ma mi spaventa dal punto di vista economico…mi spiego: per fare una vita come faccio qui in Italia, adesso faccio il serramentista (finestre in alluminio), in brasiliano serralheiro do aluminio, tutto sommato paragonabile a un meccanico… ho visto lo stipendio in brasile da un sito e oscilla tra menor valor 1400 e maior valor 2400 real per serramentista. Média: indica 1600. Il sito è aggiornato al 2012 quindi “mettiamo noi” tra i “1800” e “2800”. Dimmi se è di più… excuseme non ho presente… Média ho calcolato: 2000 real stiamo larghini… facciamo che io guadagno 2200R Adesso mettiamo l’ affitto di un bilocale a SAN PAOLO, 50 mq: 1250 R, poi facciamo 500R ca per spese bollette come hai scritto nel tuo post costo della vita + divertimenti mettiamo 250R . Però non mi rimane tantissimo… e non ho contato una macchina… Insomma se caso mai decidessi in futuro di trasferirmi, questi calcoli sono per farmi un’ idea, vorrei mantenere una vita come in italia, quindi con divertimenti + una mia macchina + qualcosa da mettere sul conto…solo che mi sembrano i prezzi alti in brasile è vero?? Lo consigli a un italiano? Se mai mi trasferisco vorrei andare in un quartiere sicuro… non dove devo stare sempre attento 24 h su 24…

    1. Come hai fatto tu i conti, a San Paolo con 2000 reais non ci campi, ma nemmeno in altre città. A San Paolo con meno di 5000 non ce la fai a vivere come in Italia, quindi o ti metti in proprio (ma al momento la crisi economica può essere un ostacolo) oppure se non te la passi male in Italia ti consiglierei di rimanere lì.

  20. Salve Andrea, complimenti per il blog.
    Ho provato a cliccare sul link che hai messo nell’articolo e viene fuori la pagina di un sondaggio di DataFolha su Dilma.
    Questo tuo post è del 2012, avranno forse cambiato la destinazione del link? Avresti qualche tabella aggiornata degli stipendi in Brasile da pubblicare sul tuo blog?
    Mario

  21. Ciao Andrea….mi sapresti dare qualche indicazione su imprese italiane operanti a San Paolo? ho sentito dire che il settore delle costruzioni è in espansione.
    Io sono geometra con ventennale esperienza in costruzioni italia e estero…ma qua di lavoro non se ne vede.

    Cordiali saluti.
    Antonio

  22. Ciao Andrea, io sono Valerio ho studiato a Parma economia e lavoro da tre anni a Berlino nella grande distribuzione come trade marketing manager. La mia ragazza è italo brasiliana per cui non avrei problemi di visto. Sono molto incuriosito dalla poasibilita di incrementare le mie entrate lavorando a sao paulo. So che bisogna avere un.certo reddito per viver bene li e mi chiedo quante possibilita avrei di lavorare li e guadagnare in maniera diciamo soddisfacente. Vorrei anche fare un MBA alla FGV, e so che conosci bene il panorama generale ed attuale. Grazie per l’eventuale risposta! 🙂

  23. Salve sono un ingegnere elettronico italiano che ha avuto la fortuna di lavorare per qualche periodo in Brasile. Ora vorrei sposarmi con una ragazza Brasiliana e trasferirmi definitivamente in Fortaleza. Ho alcune proposte di lavoro, però ovviamente mi viene richiesto RNE oltre ad altri documenti di prassi.
    Quello che vorrei sapere è se una volta sposato, quanto tempo devo attendere per avere RNE, poter aprire un conto corrente ed eventualmente trasferire i soldini che ho in Italia in Brasile.
    Ritenete che la cosa migliore sia rivolgermi al consolato in Italia?
    Domanda forse scontata…Grazie comunque.

    1. Piero, dopo che ti sposi devi portare i documenti alla Policia Federal e nel giro di pochi giorni ti rilasciano il numero di protocollo del RNE che ti permette di sbrigare qualsiasi pratica burocratica. Poi il RNE vero e proprio te lo rilaciano dopo qualche mese. In bocca al lupo.

Comments are closed.