5 modi per prendere il visto permanente per il Brasile

Ottenere il visto permanente per vivere e lavorare in Brasile non è sicuramente una cosa facile, ma non ci sono nemmeno grandi segreti, come qualcuno potrebbe pensare. Attualmente gli accordi bilaterali tra Italia e Brasile stabiliscono, di fatto, 5 modi per prendere il visto permanente per il Brasile:

PER INVESTIMENTO: se volete investire in Brasile potrete ottenere il visto permanente alle seguenti condizioni. È necessario comprovare l’intenzione di realizzare un investimento in valuta straniera equivalente a 150.000 reais, oppure presentare un progetto di investimento inferiore ai 150.000 reais, ma che preveda un piano quinquennale di assunzione di almeno 10 lavoratori brasiliani. Nel caso prevedete di trasferivi in Brasile con tutta la famiglia, il visto potrà essere concesso anche ai vostri familiari, ma la richiesta dovrà essere presentata contestualmente alla presentazione del progetto di investimento. L’ottenimento del visto avviene in due fasi: la prima è la presentazione del progetto di investimento presso il Consiglio Nazionale di Immigrazione, un organo del Ministério do Trabalho e Emprego, che dovrà concedere l’autorizzazione (per tutte le informazioni al riguardo visitate il sito www.mte.gov.br); con l’autorizzazione in mano, dovrete presentare la documentazione necessaria al Consolato brasiliano in Italia, il quale rilascerà il visto permanente per voi e eventualmente per la vostra famiglia. Il tempo di riliascio è di circa 10 giorni.

PER DIRETTORI, AMMINISTRATORI E MANAGER AZIENDALI: il visto è rilasciato a quelle figure professionali di alto livello assunte da un´azienda brasiliana. L’impresa contrattante dovrà dimostrare un investimento di almeno 600.000 reais per ogni professionale straniero assunto, oppure un investimento di 150.000 reais e l´assunzione di almeno 10 lavoratori brasiliani nei due anni successivi. La procedura di ottenimento del visto avviene in due fasi: la prima con la richiesta di autorizzazione presso il Ministério de Trabalho e Emprego (consultare il sito www.mte.gov.br), la seconda con la richiesta di visto presso il Consolato brasiliano in Italia. Dopo la presentazione della documentazione completa, il visto è rilasciato in una decina di giorni

PER TRASFERIMENTO DI PENSIONE: dovrete dimostrare di possedere una pensione netta mensile pari o superiore a 6.000 reais. L’ottenimento del visto avviene in due fasi da svolgere entrambe al Consolato brasiliano in Italia: la prima è la richiesta di autorizzazione, la seconda è la richiesta di visto vera e propria. Il tempo di rilascio è di circa due mesi.

PER CONIUGE DI CITTADINO BRASILIANO: potrete richiedere il visto se siete sposati con un cittadino brasiliano. Esistono due procedure diverse da seguire, ciascuna con la propria documentazione da presentare. Nel caso siate sposati da più di cinque anni il tempo di rilascio del visto, dopo la presentazione dei documenti, è molto rapido e varia tra i 5 e i 10 giorni. Se invece siete sposati da meno di cinque anni, il processo è più lento e il Consolato brasiliano si riserva due mesi di tempo per il rilascio del visto.

RICONGIUGIMENTO FAMILIARE: in questa sezione sono contemplati tutti i casi in cui un cittadino brasiliano o uno straniero in possesso del visto permanente o temporaneo residente in Brasile, intende ricongiungersi a familiari italiani. Il chiamante, residente in Brasile, potrà quindi richiedere il visto permanente per: figli minori di 21 anni, o maggiori se provata la loro incapacità di provvedere al proprio mantenimento; nipoti e bisnipoti orfani minori di 21 anni, o maggiori se provata la loro incapacità di provvedere al proprio mantenimento; ascendenti dei quali è dimostrata l´incapacità di provvedere al proprio mantenimento; infine, per il proprio coniuge residente in Italia. Nel caso il chiamante possegga un visto temporaneo di lavoro potrà ricongiungersi ai propri familiari, ma questi non potranno svolgere attività lavorative in Brasile. Il tempo di rilascio del visto è di circa due mesi.

Oltre ai sopra citati 5 modi per prendere il visto permanente per il Brasile, ne esiste un sesto che prevede di contrarre l’união estável con il proprio partner brasiliano. 

Tutte le informazioni sulla documentazione necessaria da presentare al Consolato per ottenere il visto permanente per il Brasile, si trovano sul sito del Consolato Generale del Brasile.

112 thoughts on “5 modi per prendere il visto permanente per il Brasile

  1. Buon giorno vorrei dopo il corso di aiuto cuoco trsferirmi in brasile come posso fare… potete darmi qualche consiglio?

    1. Ciao, ho un gruppo whatsapp di italiani che abitano in brasile, se interessa é aolo mamdarmi un messaggio 0055 98 9 81263283

  2. ciao voglio vivere anche io in brasile cosa dici di conoscersi per vedere come si puo fare’ sono brasiliana vivo in italia da 25 anni..

    1. Ciao Marianna.. è da tempo che desidero cambiare vita,il Brasile è un mondo a due facce,ma offre molte opportunità d lavoro ,quelle che quì in italia oramai …….
      Che ne dici se uniamo forze e idee ??
      Vc ta brasilera de onde??
      Beijoss

  3. Per chi è sposato con coniuge brasiliano da più di 5 anni esiste anche la possibilità di richiedere .

    “Permanencia definitiva com base em conjuge brasileiro”
    art.75 inciso II da Lei N°6815/80

  4. Ciao a tutti! Sono un italiano che ha la fortuna di avere pure la cittadinanza brasiliana. Vista la crisi in italia abito da 6 mesi in brasile. Sto cercando disperatamente un socio SERIO (meglio se competenze come cuoco) per aprire una attivita’ SERIA qui. Malgrado tutti si lamentino ed io ho reali prospettive di guadagno e vita migliore con un investimento nell ordine dei 20/30.000 euro ho trovato solo gente che si fa mille problemi. E’ mai possibile?? :)))
    Se qualcuno e’ in ascolto mi puo aggiungere su fb (claudio patuelli)….foto viso da vicino…um abraco!

  5. Per Bruno e Stefano.
    Diffidate delle persone (brasiliane )_ che si offrono in moglie sotto compenso per farvi ottenere il visto.
    Sicuramente sarete truffati in qualche maniera, e poi ricordate che il visto non e` immediato ci vogliono anni, e ricordate che una volta sposati, sarete PER LEGGE obbligati a mantenere la vostra sposa. Attenti, state molto attenti.
    Se volete delle info contattatemi pure

  6. solo per informare che come coniuge di cittadina brasiliana, ho richiesto il visto permanente, dopo soli 2 anni di matrimonio, e presentando giá la trascrizione del matrimonio effettuata dal consolato br di Milano e mi hanno rilasciato il visto in 1 settimana circa (questo nel 2009)

    1. Beato te!! Anch`io sono sposata con un brasiliano, ma quando sono andata al consolato brasiliano di Milano con tutti i documenti richiesti hanno respinto la mia domanda dicendo che volevano un ulteriore documento (non previsto nella lista) che mio marito avrebbe dovuto far fare in cartorio e spedirmi in Italia… Cosi alla fine sono venuta in Brasile e ho fatto qui la richiesta di visto permanente per ricongiungimento parentale

  7. Ciao, sono un futuro “cittadino” brasiliano che lavorerà presso una ditta in Brasile e precisamente a Campinas appena fuori San Paolo.
    Siccome ho due figli 17 e 20 e per ricongiungere la famiglia dovrò aspettare almeno 1 anno (il minore deve finire la scuola superiore), il maggiore avrà superato i 21 anni di età.
    La mia domanda è:
    se il figlio maggiore supera i 21 anni e in Italia non troverà un posto di lavoro, può venire lo stesso in Brasile?

    1. Ciao Egi, la normativa dice che se tuo figlio, anche se ha più di 21 anni, ma non riesce a mantenersi da solo, puoi richiedere il visto anche per lui. Però dovresti chiedere al consolato informazioni più precise sulle procedure. Secondo la normativa la possibilità c´è, poi su come applicarla devi rivolgerti al consolato brasiliano. Boa sorte!

      1. Andrea, io ho compagna brasileira e vivo in Italia, e abbiamo un figlio. Non ho finora approfondito il discorso del visto permanente perché non ci sono le possibilità (ovvero non saprei cosa andare a fare, benché conosca ottimamente la lingua ed anche i luoghi con usi e costumi, frequentando Bahia da 10 anni), la mia domanda leggendo quest’articolo è la seguente: non esiste la possibilità di ottenere il visto essendo padre di cittadino brasiliano? Cioè senza sposarsi? A me dicevano quando è nato mio figlio (nel Minas Gerais) che c’era questa opzione! E mi sembrerebbe strano il contrario anche: ipotizziamo che tra qualche anno mio figlio voglia stabilirsi in Brasile, negherebbero al papà di stare con lui? E mettiamo pure che lo faccia quando ancora non è maggiorenne e autosufficiente economicamente, che dici? Grazie e un grande abraco e complimenti per il sito!

          1. Perchè leggendo il dettaglio dei modi di ricongiungimento familiare è scritto: “per il proprio coniuge residente in Italia”. Ora, io non sono formalmente “coniuge”, non essendo sposato con lei. Inoltre non c’è nemmeno l’opzione per cui “il figlio brasiliano richiede la presenza del padre italiano”, eventualmente. Mi confermi invece che è possibile? Grazie.

    2. Ciao, sono anche io una futura residente in Brasile, assunta da una società del Rio Grande del Sud. Con tale società stiamo provvedendo con le autorizzazioni per il visto temporaneo.
      Vorrei chiederti, se tu lo sai, se esiste modi alternativi di entrare in Brasile. Ovvero, se sono li senza visto, per cui per turismo, e nel caso vengo assunta da una società direttamente li, c’è modo di procedere con le varie autorizzazioni da li? Un pò come accade qui in Italia con il permesso di soggiorno. Giusto per avere un’idea. Grazie

  8. Ciao, se ce qualcuno interessato a venire investire in Maceio ( Alagoas), noi gia´stiamo producendo pasta fresca e andremo ad aprire ristorante , c e´´ possibilota´di fare altre attivita´collegate , fatemi sapere.

    1. ciao stefano sono stefano,ti scrivo dall’australia sono 4 anni che vivo a perth e l’immigrazione nn scherza qui.nn ho ottenuto il visto sto lavorando in un importante ristorante italiano,ma voglio provare a vivere in brasile il mio sogno.mi sapresti indicare il modo per poter venire li e lavorare da subito……ciao e grazie.

  9. cioa sono italiano e sono sposato con una cittadina brasiliana il 31 ott faccio 5 anni di matrimonio io posso richiedere il permesso di soggiorno ?? ma posso anche rimanere in Italia visto che la mia attività e principalmente in Italia

    1. Se sei sposato, il visto permanente lo potevi prendere fin da subito se vivevi in Brasile. Con 5 anni (ma forse sono 10, devi verificare sul sito del consolato brasiliano) puoi richiedere la cittadinanza, ma in questo caso devi rinunciare a quella italiana, non puoi avere il doppio passaporto.

      1. Il doppio passaporto lo puoi avere, non e’ vero che si rinuncia alla cittadinanza italiana

        1. Hai ragione Dimitri, grazie per la precisazione. Effettivamente è possibile prendere la cittadinanza brasiliana senza rinunciare a quella italiana.

          1. Davvero si può prendere la cittadinanza brasiliana senza rinunciare a quella italiana? Dove posso trovare questa informazione in modo ufficiale?
            Grazie in anticipo!

  10. ciao mi chiamo rosario e sono sposato da 2 anni con cittadina brasiliana e ho una figlia di 3 anni.ho fatto richiesta di visto permanente il 4 di gennaio 2013 e il 24 di gennaio sono stato convocato nel consolato a roma per intervista….sarebbero delle domande di routine,almeno cosi ha detto il segretario,ora vi chiedo quanto tempo devo aspettare 2 mesi? o oltre i 2 mesi?

    1. Sinceramente non te lo so dire Rosario. Immagino che ti diano un documento provvisorio all´inizio e poi successivamente ti daranno l´RNE definitivo, almeno qui in Brasile quando chiedi il visto permanente funziona così. Sul sito del consolato c´è scritto:
      Tempi di rilascio del visto: circa due mesi per la consultazione al Ministero Degli Affari Esteri brasiliano. All’arrivo dell’autorizzazione, circa 10 (dieci) giorni lavorativi dopo la consegna della documentazione completa.

      Quando ho avuto bisogno per altri visti, sono stati puntuali, quindi direi che se dicono due mesi saranno due mesi.

  11. Sono una pensionata di 53 anni attualmente ho una salumeria tipica a Roma con il mio compagno, ho un figlio di 30 sono proprietaria di un appartamento e vorrei sapere se è prevista la permuta con un immobile a maceiò.

  12. Salve a tutti.. Mi chiamo Mario ed ho 25 anni.. Fra 15 giorni mi sposo con un italo/ brasiliana.. Vorremo trasferirci in Itapema perché la sua famiglia vive li.. Vorrei sapere quanto tempo ci vorrá per ricevere il visto e poter rimanere in Brasile? Aspetto una vostra risposta.. Cordiali Saluti..

    1. Ciao Mario, se ti sposi in Italia devi poi far riconoscere il matrimonio anche in Brasile, devi quindi rivolgerti al consolato brasiliano. A quel punto puoi richiedere il visto per ricongiungimento familiare presso il consolato brasiliano in Italia, che secondo quello che scrivono sul sito impiega circa due mesi: http://milao.itamaraty.gov.br/it/permanente.xml#1b

      Se ti sposi in Brasile, devi fare richiesta del visto permanente presso la Polícia Federal. Lí ti danno subito un numero di protocollo che ti permette di restare in Brasile senza problemi, ma il visto vero e proprio impiega circa un anno. Boa sorte e auguri!

  13. Ciao mi chiamo Adriano, 34 anni e mi trovo a Natal con visto turistico dal 10 maggio. Sto studiando il portoghese con l’obiettivo di riuscire a parlare decentemente in 6 mesi. Il mio scopo è quello di poter insegnare in un’università privata qui. In Italia insegno matematica, statistica e informatica nelle scuole superiori e faccio lezioni private agli universitari (il mio sito è http://www.skypelessons.it) La mia domanda è, rivolta a tutti ma soprattutto ad Andrea: Ho effettivamente qualche possibilità che un’università privata mi faccia lavorare sapendo che mi deve sponsorizzare, cioè che deve farmi le carte per il visto permanente?

  14. ciao mi chiamo Vittorio,
    mi trovo in brasile ed è scaduto il mio visto turistico, dovevo sposami prima della scadenza ma ci sono state delle complicazioni.
    Adesso vorrei sapere, se ci presentiamo per sposarci e si accorgono dal passaporto che è scaduto il mio permesso, cosa succede mi fanno rimpatriare?
    Oppure posso sposarmi e ottenere il permesso per rimanere?
    Se qualquno mi sà rispondere con certezza ringrazio moltissimo!
    Ciao

    1. Ciao Vittorio, non ti rimpatriano perché il cartorio non ha queste funzioni, ma se non hai il visto in regola il cartorio non ti fa sposare. In bocca al lupo.

  15. Ciao Andrea! Sono in Brasile giá da piú di un anno e mezzo, sono uscita solo una volta con il visto turistico scaduto e ora per fortuna sono riuscita a tornare, ma non ho ancora pagato la multa. Sto con un ragazzo uruguaiano che sta per ottenera la residenza permanente in Brasile. Se mi dovessi sposare con lui in Uruguay, potrebbe chiedere il ricongiugimento familiare in modo da farmi ottenere la permanenza in Brasile? Non mi é chiaro se deve farsi carico del mio mantenimento o se comunque sarei libera di svolgere qualsiasi attivitá lavorativa in regola. Da quello che ho capito, fare l’união estável qua sarebbe parecchio piú complicato. Grazie.

    1. Ciao Giulia, sono quasi sicuro che con il ricongiungimento familiare tu non possa svolgere attività in Brasile, ma il tuo ragazzo deve farsi carico del tuo mantenimento. Ti consiglio di mandare una mail al Ministerio do Exterior, al Consolato brasiliano in Italia o alla Policia Federal chiedendo lumi. Poi se mi fai sapere, scrivo un post così informiamo anche altri italiani. Boa sorte!

      1. Grazie Andrea. Alla fine, la cosa piú semplice sarebbe sposarci qua una volta che ottiene la residenza permanente (cosa che ho giá confermato con la Polícia Federal), a quel punto non sarei necessariamente dipendente da lui dal punto di vista economico, visto che il matrimonio é avvenuto in Brasile. Il problema é che sicuramente non gli daranno la residenza prima che scada il mio nuovo visto turistico 🙁

  16. Ciao a tutti, mi chiamo Miriam ed ho 28 anni. Il 29 gennaio mi trasferirò a Rio alla ricerca di lavoro. Partirò con il visto turistico e volevo capire se, una volta trovato lavoro (si spera presto), è possibile cambiare il visto direttamente da lì. Si può fare? Un saluto e obrigada 😉

    1. No, il visto di lavoro si può prendere solo in Italia al consolato brasiliano, l’unico ente autorizzato a rilasciare questo documento. Non voglio scoraggiarti, ma è praticamente impossibile trovare un lavoro e ottenere un visto di lavoro in questo modo. Non sto qui a spiegare perché, perché l’ho già spiegato in vari post.

  17. Ciao Andrea, sono Clarissa e avrei alcune domande da farti: il mio ragazzo (argentino) è stato da poco trasferito in Brasile per lavoro dall’Italia e io sto avendo un sacco di problemi per fare il visto e poter rimanere e lavorare qua. Tu sai per caso se il ricongiungimento familiare o l’união estavel è fattibile tra uno straniero com visto provvisorio in Brasile (mio ragazzo) e un altro straniero con visto turistico (io)? Nel caso si fattibile sai se mi darebbe la possibilità di lavorare?
    Ti ringrazio tantissimo
    Clarissa

  18. Ciao sono Gianluca,
    ho il visto turístico scaduto da circa un anno com la possibilitá di essere assunto in Brasile (Bahia).Qualcuno sa indicarmi la strada da percorrere per ottenere il visto temporâneo o permanente??Avendo la terza media italiana é possibile ottenerlo??Vi ringrazio!!
    Gianluca

    1. Ciao Gianluca,
      Se ti assumono puoi ottenere il visto di lavoro. Informati presso la Polícia Federal o presso il ministero della Giustizia su come fare ad ottenerlo. Secondo me ti diranno che devi tornare in Italia per presentare domanda al consolato brasiliano. Sul fatto che hai la terza media non c’entra nulla.

  19. ciao andrea torrente , non vedo il mio primo commento, e richiesta , cmq , aggiungo che ho il diploma di perito agrario , e diversi corsi professionali di esperienze sul campo , fra tutti tecnico di packging alimentare , conoscitore di materiali e tecniche di confezionamento alimenti ti ringrazio per una tua eventuale risposta saluti
    vedo che il primo commento si è perso , cmq riassumo , sono innamorato di una donna di Joao Pessoa, corrisposto felicemente , l’intenzione è di sposarci lì in brasile , perchè lei lavora in un ufficio pubblico e non può lasciare il suo lavoro , quindi mi trasferisco io , a cosa vado incontro ?

    1. Ciao Ignazio,
      non ho ricevuto nessun altro commento (nemmeno tra lo spam). Per sposarti in Brasile è solo andare al cartorio con il passaporto (anche solo col visto turistico) e fissare una data (normalmente ci vogliono un paio di settimane). A quel punto, con il certificato di matrimonio in mano, devi fare richiesta per il visto permanente alla Policia Federal. Ci metterà 8-10 mesi prima che te lo consegnino, ma nel frattempo te ne danno uno provvisorio che ti permette di restare in Brasile. Per sapere come si vive a João Pessoa leggi qui: http://www.scappoinbrasile.com/2012/09/13/italiani-brasile-joao-pessoa/

  20. ciao sono Luigi sono sposato con cittadina brasiliana attualmente mia moglie a preso la cittadinanza italiana vive e lavora in italia da circa 15 anni giorni fa recandosi in brasile con solo passaporto italiano ha avuto seri proplemi x passare alla dogana loro chiedevano anche i documenti brasiliani che lei non aveva con se la mia domanda e se ho il passaporto italiano quale il problema che mi anno fatto x entrare qualcuno sa darmi una risposta perché ha rishiato di non entrare in brasile… grazie

  21. Ciao Andrea, sono un ottico diplomato con abilitazione qui in Italia, sapresti dirmi gentilmente come è vista la mia figura professionale li in Brasile, fermo restando che non lo farei da dipendente. Vorrei stare in costa e non in città come San Paolo. Ironia della sorte? la mia collega qui in Italia e’ proprio Brasiliana e dice che insomma non c’è molto mercato…. grazie per le info che vorrai darmi. saluti. Cetty

  22. Qualcuno sa qual’è l’Atestado de Bons Antecedentes che richiedono le Autorità Brasiliane per concedere il Visto Permanente? In Italia esidte il Certificato Carichi Pendenti, o il Certificato Ditti Civili…..

    1. È quello dei carichi pendenti, ma se vai in procura se non sbaglio c’é anche un documento che li riunisce entrambi per sicurezza (se non ricordo male costa sui 7-8 euro).

      1. Ciao, sono richiesti il certificato GENERALE (comprende civile e penale) del casellario giudiziale e il certificato dei carichi pendenti..il costo è di circa 20 euri a certificato (1 marca da bollo da 16 ed 1 da 3 e rotti cad. certificato) . ps. all’atto della richiesta consigli di chiedere contestualmente la legalizzazione degli stessi… per questi documenti infatti la legalizzazione la fa la procura (tribunale) e non la prefettura (polizia)… cosi ottimizzerete i viaggi in tribunale 🙂

  23. salve mi chiamo enrico attualmente vivo in italia e convivo con la mia compagna che è brasiliana da ormai 9 anni , abitiamo insieme e siamo nello stesso stato di famiglia volevo sapere che documenti mi servono per sposarmi con lei in brasile e passare la un periodo di tempo senza avere problemi con lo stato brasiliano per la permanenza la. dato che che lei è brasiliana penso c he non ci siano grossi problemi inoltre abbiamo anche la possibilità di avere una camera presso una sua amica brasiliana che è residente là.Ringraziandovi aspetto una vostra cordiale risposta e vi saluto cortesemente

    1. Ciao Enrico, puoi venire in Brasile e rimanere come turista per 90 giorni consecutivi. Nel frattempo vai al cartorio più vicino al tuo luogo di residenza in Brasile e fissi l’appuntamento per il matrimonio (tu o lei dovete avere un comprovante di residenza in Brasile, cioè una bolletta di acqua, luce o cellulare intestata ad almeno uno dei due). Non servono molti documenti per sposarti, dipende dallo Stato in cui andrai e dal cartorio, ma di base sono: passaporto valido e certificato di nascita con i nomi dei tuoi genitori (in Brasile vogliono sempre sapere i nomi dei genitori). Comunque scrivi al cartorio per email e chiedi la lista di documenti necessari.

    2. Naturalmente poi in Brasile devi fare la traduzione giurata di questi documenti prima di presentarli al cartorio.

  24. buongiorno, disturbo per chiedere un’informazione. il mio compagno (marito a breve) andrà a vivere a san paolo per lavoro con visto. la mia domanda è: io posso ottenere un visto per ricongiungimento familiare? se sì, mi dicono che bisogna spettare 2 anni, in alternativa devo trovare lavoro là anche io per avere un visto. E’ vero? grazie mille, aspetto una gentilissima risposta. Michela Bonicoli

    1. Nel tuo caso non saprei. La cosa migliore è entrare in contatto col consolato brasiliano in Italia e chiedere lumi perché sul loro sito il tuo caso non è contemplato. Mi pare assurdo tuttavia che bisogna aspettare due anni. Poi se scopri cosa bisogna fare e ce lo comunichi, penso che potrà tornare utile ad altre persone. Boa sorte!

  25. ciao,
    sono italiano, e “accompagnato” con una ragazza brasiliana che ha anche la cittadinanza italiana;
    per ora viviamo qui in italia, e lo scorso hann abbiamo avuto una (bellissima) figlia;
    ora mi domando, se volessimo trasferirci a casa di suo papà a fortaleza, cosa dovrei chiedere? permesso di soggiorno? visto permanente? temporaneo?
    non siamo ancora sposati

    grazie mille

    1. Ciao Sonatello. Innanzitutto, ti consiglio di chiedere al consolato brasiliano in Italia. Poi, dato che tu non hai vincoli matrimoniali con la tua compagna, probabilmente dovrai richiedere il visto permanente per ricongiungimento familiare con tua figlia che suppongo abbia la doppia cittadinanza.
      In bocca al lupo.

  26. ciao ho sposato un ragazzo brasiliano in brasile ad aprile, devo fare richiesto x visto permanente , mi consigliate in italia presso il consolato di roma oppure in brasile alla polizia federeale?
    chi fa prima di solito? dove è meno complicato? grazie.

    1. Dall’Italia non conosco il processo, dovresti chiedere al consolato quali sono i documenti da presentare e i tempi di rilascio. In Brasile, nel momento in cui si presentano i documenti alla PF già viene rilasciato il numero di protocollo del visto permanente e già puoi rimanere in Brasile senza problemi. Poi il documento plastificato impiega parecchi mesi per arrivare, lì dipende credo dallo Stato in cui fai richiesta, poiché dipende dalle domande presentate.

  27. Ciao, sono una cittadina italiana che sta per essere assunta da una società Brasiliana del RS. stiamo vedendo come ottenere il visto. Per cui domanda al Ministero do Trabalho, rilascio autorizzazione al Consolato e quindi visto temporaneo per lavoro. Esistono modi alternativi? Ovvero se io dovessi andare in Brasile come turista (sono stata già 20 gg), solo con il mio passaporto, potrei restare 70 gg. In questo periodo, se mi assume la società, potrei richiedere le varie autorizzazioni da li oppure dovrei comunque attenermi alla procedura prevista? Esiste una sorta di “permesso di soggiorno” che mi da la possibilità di non tornare in Italia per ottenere il visto? Non so se esistono delle alternative a quella che prevede il passaggio al consolato brasiliano. Grazie

  28. Ciao Andre,
    volevo chiederti un paio di informazioni: sono in Brasile da circa 1 mese con il visto turistico e ho intenzione di rimanerci per lavorare. A sto punto mi serve un “permesso di soggiorno” o visto per lavoro e per ottenerli ho bisogno di un contratto di lavoro con una societa brasiliana. Ho fissato l’appuntamento presso il consolato brasiliano a Milano per il 20 di ottobre. La mia domanda e’ riesco a preparare i documenti entro tale incontro o le procedure qui in Brasile sono lunghe? Come mi devo muovere per richiedere i documenti? sono gia in possesso di una societa brasiliana che intende assumermi.
    Se e’ possibile, vorrei chiedervi il numero di telefono qui in Brasile, cosi che possa chiamarvi di persona e ottenere concretamente un vostro aiuto. Grazie in anticipo

    1. Ray, non saprei. Dovresti chiedere al tuo datore di lavoro a che punto sono le pratiche. In ogni caso dubito che entro il 20 ottobre tu riesca a rientrare in Italia e sbrigare le ulteriori pratiche necessarie.

  29. Ciao a tutti, avrei bisogno di una traduzione semplice del mio certificato di laurea. a chi posso rivolgermi? grazie

  30. Ciao Andrea,
    andrò a Sao Paulo con la mia famiglia: moglie Brasiliana e figlio di 9 anni. Loro hanno il passaporto Brasiliano ed io no. Ci trasferiamo grazie al mio lavoro e presumo di dover entrare in Brasile come turista e successivamente, presso la PF, richiedere il visto permanente per ricongiungimento famigliare ascendente ( in quanto padre di figlio Brasiliano ). E’ corretto? Sono stato ben informato? Specifico che mio figlio è Italiano ma è stato registrato al consolato Brasiliano e che non ho ancora registrato il nostro matrimonio presso il consolato e che intendo farlo direttamente dal Brasile.
    Grazie mille

      1. Ciao Andrea,
        il consolato Brasiliano di Milano non è molto disponibile a fornire informazioni….bisogna prendere un appuntamento, peccato che la prima data utile sia a fine Ottobre…. Tra l’altro vivo a Bologna…..
        Grazie ugualmente per il tuo gentile parere.
        A presto
        moreno

  31. Ciao Andrea,
    sono uno studente e sono in Brasile per motivi di studio. Non ho fatto in tempo, per vari problemi, a perfezionare il visto da studente per sei mesi e sono partito con il visto turistico. Pensi che la Policia Federal possa prorogarmi il visto per tre mesi se vado con il biglietto aereo, la presentazione dell’Università brasiliana e le garanzie economiche richieste?

    1. Non saprei Mario. Non ho mai sentito di casi così. È meglio se ti informi presso la PF, poi se ci tieni aggiornati ti ringraziamo. Le tue informazioni possono tornare utili anche ad altri. Boa sorte!

  32. Ciao Andrea.Innanzitutto complimenti per il blog. Una domanda veloce: intendo investire per aprire una mia attività. Comproverei che ho a disposizione la cifra che si richiede. Rientro nel primo caso per l’ottenimento del visto? Ti ringrazio

  33. Andrea grazie x la risposta. Sembrava anche a me di poter rientrare nel primo caso per l ottenimento del visto. Avevo anche letto le info sul sito del consolato brasiliano a Milano e venivano riportate le stesse notizie. Chiedendo invece info tramite altre vie mi si fa presente che per ottenere il visto devo aprire una nuova attività e disporre dei 600 mila Reais senza obbligo di assunzione di 10 dipendenti oppure 150 Mila con l obbligo di assunzione di 10 dipendenti brasiliani. Ma Mi pare che si tratti del secondo punto.e non c entri nulla con quello che vorrei fare. Ecco perché sono andata un Po in confusione. Grazie.

  34. Io voglio trasferirmi in Brasile con mio figlio è marito aprire una officina meccanica posso fare questo chiedendo il visto permanente per investimento grazie ciao

    .

  35. Buongiorno io sono padre adottivo di 2 fratelli brasiliani che hanno doppia nazionalità brasiliana e italiana sara più facile l’ ottenimento di un permesso di soggiorno non provvisorio?
    grazie

    1. Caro Franco, credo che tu possa ottenere il visto permanente per ricongiungimento familiare visto che i tuoi figli hanno la cittadinanza brasiliana. Al consolato brasiliano in Italia sapranno orientarti meglio.

  36. Ciao Andrea,vorrei trasferirmi in Brasile investendo circa 300 mila euro,con un socio,x avere il visto da investitore,posso fare tutti i documenti qui in Italia e poi richiedere il visto dal Brasile affidandomi ad un avvocato li? Nn vorrei ritornare in Italia posso fare tutto da li? Grazie.

    1. Che io sappia, il visto lo richiedi in Italia e se te lo attaccano sul passaporto devi essere per forza in Italia. Se sei in Brasile come fanno ad attaccartelo sul passaporto? Comunque per sicurezza, chiedi conferma al consolato brasiliano. Io provo ad informarmi nel frattempo.

    2. Ciao Eugenio,aprire una attività in Brasile non è mai una cosa semplice per gli stranieri è difficile poterlo spiegare in poche righe.Il visto come investitore deve essere sviluppato in Brasile e ti consiglio di evitare studi di consulenza che sono dei mangiasoldi.Le esperienze che tu vorresti o dovresti fare io le ho vissute in prima persona essendo riuscito ad aprire una società di imp-exp con relativo visto permanente come investitore.
      Società ancora in mio possesso ma non attiva al momento, aperta nel 2007.Se ritieni che ti possa essere utile per ulteriori informazioni mi puoi contattare: lubbe47@hotmail.com

      1. ciao roberto possiamo sapere come hai fatto anche noi saremmo interessati ad aprire una socità import-export ci puoi dire come hai fatto?
        In che parte sei del brasile?

  37. Ciao Fulvio,se mi passi la tua email ci mettiamo in contatto e ti informo sulla parte burocratica.
    Oppure puoi contattarmi attraverso il mio email: lubbe47@hotmail.com
    Al momento sono in Italia in Brasile vivevo a Vitoria-Espirito Santo
    Fammi sapere.

  38. Salve,desidero sapere quale docunenti occorrono per far si che mio padre venisse a vivere con me.Io sono residente con visto definitivo jn brasile e ho la pensione svizzera , sono cittadino italiano e svizzero .Grazie

  39. ciao andrea io sono stato in brasile dal 26/11/2014 al 24/02/2015 come turista al ora voglio ri andarci il 09/04/2015 o intenzione di sposarmi .che visto posso chiedere, i documenti per il matrimonio li ho tutti.??’

    1. In teoria non ti fanno entrare col visto turistico perché non sono passati 90 gg da quando sei uscito a febbraio. Ma anche a prendere un altro visto non ti conviene: ora che fai le carte, nella migliore delle ipotesi ci metti un mese. Senza contare gli sbattimenti e i costi. A quel punto ti conviene aspettare la fine di maggio e rientrare col turistico.

      1. Ciao Andrea io sono stato in Brasile dal 22/12/2014 al 28/01/2015 posso rientrare adesso il 23/4/2015?

  40. Ho il visto permanente, vivo in Italia, vorrei aprire un conto corrente in Brasile, mi manca la RNE, come la faccio, nessuno ha saputo aiutarmi. Grazie a chi mi risponde, Paolo.

  41. ciao andrea! Il tuo blog e’ molto interessante!! volevo chiederti…sono fidanzata con un ragazzo brasiliano. A luglio vorrei andare in brasile con lui, inizialmente per tre mesi,giusto per vedere come mi trovo li’. Posso partire semplicemente con il passaporto come se stessi andando in vacanza e stare li’ 3 mesi o ho bisogno di qualcosa in più’? Una volta li’ e’ possibile richiedere un visto per altri 3 mesi?
    Grazie

    1. Puoi entrare solo con il passaporto, ma informati presso il consolato brasiliano in Italia perché ho sentito che ora chiedono il biglietto di ritorno ancor prima di partire (ma non so se è vero). Però non puoi rinnovare il visto da qui: col turistico devi uscire 90 giorni prima di poter rientrare.

  42. salve ho un piccolo problema facendo certificato penale ho riscontrato una piccola pena sul certificato sono andato dal mio legale e ha presentato presso il giudice di sorvaglianza che mi venga cancellato ma i tempi sono lunghi lei pensa se lo presento al consolato brasiliano in italia possono negarmi il visto permanente?? Grazie

  43. Buongiorno, sto preparandomi per produrre i documenti per regolarizzare il visto di permanenza inviando la mia pensione mi permette di fare richiesta perchè rientro nei parametri richiesti . Adesso sto cercando di informarmi su tutto prima di procedere a fare i documenti, visto che quelli del Tribunale hanno una scadenza di 3 mesi. Ho interpellato due traduttori, uno benchè perfettamente regolarizzato nel Tribunale di Vicenza NON è accettato dal Consolato..un’ altro , di Verona mi ha consigliato di sentire se il Consolato Brasiliano di Milano PUO’ fare le traduzioni…così si avrebbe meno problemi, qualcuno di Voi ha avuto questa esperienza e può darmi delle dritte? Grazie per le eventuali risposte!

  44. Buongiorno Beniamino..che documenti devi tradurre?Posso immaginare si tratti dei certificati del casellario giudiziale..ma non capisco i tre mesi da parte del tribunale..con altre informazioni posso tentare di essere più specifico se ti fa piacere..io ho fatto il tutto (coniugato con cittadina brasiliana) qualche tempo fa a Treviso con una traduttrice autorizzata dal consolato e non ho avuto questi problemi..se posso esserti d’aiuto ti lascio la mia mail vtrnik@libero.it

  45. Grazie Nicola per la tua disponibilità. La storia è un po lunga da spiegare, ma sintetizzo: nel 2006 ho inviato in BR. 45.000 euro ed ho aperto una mini impresa per progettare, costruire e inst. imp. di depurazione, l’ obiettivo era di prendere la residenza che infatti sarebbe venuta se la mia socia (brasiliana di origini venete come me) non avesse lasciato scorrere i 3 mesi concessi per andare dalla polizia a firmare, lei mi avverti tardi e andai al 4° mese, la polizia non mi concesse il visto. poi ho chiuso l’ attivita. nel 2011 cominciai a fare di nuovo i documenti per inviare la pensione (Inps) e ottenere questa permanenza…a documenti quasi pronti il Consolato di Milano mi fece vedere che le cose erano cambiate e che dovevo avere una pensione di 6000 reais…diventai furioso e lasciai perdere (lamodifica fu fatta dalla Dilma perchè litigo con l’ allora ministro Frattini sul caso Battisti. Adesso non ho problemi di arrivare alla cifra di 6000 reais e ho pensato di rifare tutto. I problemi che non riesco ad avere chiari sono: La tassazione come avviene, pago le tasse in Italia in Brasile o in entrambi? è importante saperlo per poter decidere se è conveniente o meno perchè poi le spese ci sono anche in Brasile..ormai ci sono andato 25 volte (nel Rio Grande do Sul), piccolo problema sono i traduttori convenzionati e accettati dal Consolato…ad esempio quelli di Vicenza REGOLARI e inscritti al tribunale NON SONO accettati dal Cons. del Br. di Mi. Altro nodo che vorrei risolvere è vedere se posso fare ricorso , avendo inviato 45.000 nel 2006 e perso il diritto a causa di ritardo nel firmare, posso farmi rivalere e ottenere la permanenza; altro nodo è che se avendo inviato il denaro, chiuso l’ attività POSSO ANCORA FARE ATTIVITA’ IN SOCIETA’ o fare il Consulente? Ecco sig. Nicola..questi sono un po i miei quesiti e trovo difficoltà di trovare qualcuno esperto che possa studiare la mia situazione e valutare quali sono le possibilità…meglio sarebbe recuperare i diritti dell’ invio del denaro…poi vedo a seguire l’ invio della pensione se tassata “normalmente”. Ringrazio fin d’ ora se arriva un consiglio. Grazie a Te Nicola.

  46. Ciao a tutti,
    Io sto cercando come prima cosa un lavoro, ottenuto il quale potrei chiedere il visto…
    Grazie a tutti per le informazioni che condividete 🙂

  47. Salve. Vorrei una informazione riguardo la procedura per visto permanente in Brasile. Sono sposato da 4 anni con una brasiliana, e risiediamo nel Veneto. Matrimonio eseguito in Brasile e regolarizzato anche in Italia. Vorrei prendere il visto per matrimonio(casamento) ma il consolato mi va fatto notare che prerogativa fondamentale e’ spostare la mia residenza in Brasile , cosa che io non ho intenzione di fare, in quanto dovremmo passare 8/9mesi in Brasile e il restante 3/4 ritorniamo in Italia. Se faccio richiesta di visto per Ricongiungimento familiare (supponiamo che mia moglie risulti ancora residente in Brasile .,.,,.) sono anche in questo caso costretto a trasferire la mia residenza ? Ringrazio per le risposte. Se qualcuno avesse esperienze personali in tal senso , lascio la mia è mail pucciorso@msn.com Marco

    1. Nel caso del ricongiugimento familiare non so se devi trasferire la residenza, ma suppongo di sì, altrimenti non avrebbe senso farlo. Nel primo caso, se non mi sbaglio basta che tua moglie dimostri di avere la residenza in Brasile e quando fai domanda alla Policia Federal porti il comprovante di indirizzo intestato a lei insieme al certificato di matrimonio. Anche perché tu non avendo ancora il visto permanente non puoi intestarti nulla e quindi non puoi dimostrare di avere la residenza in Brasile. Dopo aver ottenuto il visto permanente, puoi tornare in Italia. L’unica cosa è che non puoi stare fuori dal Brasile per più di due anni di fila altrimenti perdi il visto e devi rifarlo.

  48. Buongiorno , con moglie brasiliana e figlio brasiliano nato in Italia e regolarizzato al consolato brasiliano in Italia viene rilasciato il passaporto brasiliano a Milano . Si entra in brasile e regolarizzando il matrimonio e la nascita del bimbo , con un avvocato ( costo da 600 reais a 1500 reais ) si prepara tutta la documentazione per prendere appuntamento alla polizia federale competente di zona . Quando arriva il giorno e dopo una profonda analisi della documentazione ti viene rilasciato un timbro ( numero di protocollo ) sul passaporto . Con questo numero di protocollo puoi stare in brasile e dopo 35-40 giorni alla polizi federale ti mettono il visto permanente . Il codice fiscale denominato Cpf viene rilasciato al consolato brasiliano a Milano oppure a qualsiasi sportello del banco do brasil . Comunque avere disponibilità di pagare un avvocato e ‘ sicuramente meglio in quanto prepara tutta la documentazione in maniera perfetta e si evitano perdite di tempo . Questa è la mi situazione personale … Ognuno ha le sue storie .

  49. scusa andrea sono un medico pensionato convisto permanente in scadenza come fare per rinnovarlo?

  50. salve a tutti. Se qualcuno avesse un contatto concreto per lavorare a Salvador ( o comunque nell’are est/nord costiera) sarei molto grato. Io
    Ho 36 anni, e cerco un impiego dignitoso ai giusti ritmi, con conseguente vita semplice senza lussi. Ho fatto lavori generici, essendo architetto l architetto, lavorato nel campo dellArte curando mostre e come artista. Mi occupo di musiche negli ultimi anni, ho composto musiche per documentari. Sapendo dello sviluppo nel mercato immobiliare, potrei propormi anche a qualche agenzia immobiliare. Ho un ottima dialettica, e sto studiando il portoghese. Parlo inglese, un livello base di tedesco. Sono disponibile da questa primavera. Se qualcuno avesse un consiglio o più. email: Cairati10@gmail.com. Grazie

  51. io ho gia il visto permanente ma sul visto ce la data di scadenza, premetto che ho fatto tutta la prassi di investimento in brasile e che convivo con una brasiliana ma senza fare il riconoscimento di unione

Comments are closed.